In questa pubblicità piena di vapore di McDonald niente è come sembra

Era il 14 febbraio, San Valentino, quando la catena di restauro lanciò questa campagna in occasione del San Valentino in Thailandia. Sembra un bacio tra coppie diverse ma, in effetti, se osservi attentamente una delle variabili della coppia, noterai che un McDouble appare nell’equazione.

McDonald
Guarda le immagini che incorporiamo in questo articolo. 
La verità è che sembra che 
molte coppie stiano 
per scatenare il loro amore e vengono catturate proprio in quel preciso momento. 
La verità è che, in 
questa pubblicità di McDonald, nulla è come sembra .

Era il 14 febbraio, San Valentino, quando 
la catena di restauro lanciò questa campagna in occasione del San Valentino 
in 
Thailandia . 
Sembra un bacio tra coppie diverse ma, in effetti, se osservi attentamente una delle variabili della coppia, noterai che nell’equazione appare un McDouble.
Una volta pubblicati sul proprio profilo Facebook, gli utenti non potevano smettere di commentare il “gioco” di McDonald’s. 
Era davvero quello che sembrava? 
Erano davvero 
hamburger che simulavano naso, labbra e mento , come se fosse una persona. 
Un’illusione ottica per la gioia degli amanti della pubblicità e del marketing.

McDonald niente è come sembra
Era il 14 febbraio, San Valentino, quando la catena di restauro lanciò questa campagna in occasione del San Valentino in Thailandia. 
Sembra un bacio tra coppie diverse ma, in effetti, se osservi attentamente una delle variabili della coppia, noterai che un McDouble appare nell’equazione.

Guarda le immagini che incorporiamo in questo articolo. 
La verità è che sembra che 
molte coppie stiano 
per scatenare il loro amore e vengono catturate proprio in quel preciso momento. 
La verità è che, in 
questa pubblicità di McDonald, nulla è come sembra .


Era il 14 febbraio, San Valentino, quando 
la catena di restauro lanciò questa campagna in occasione del San Valentino 
in 
Thailandia . 
Sembra un bacio tra coppie diverse ma, in effetti, se osservi attentamente una delle variabili della coppia, noterai che nell’equazione appare un McDouble.
Una volta pubblicati sul proprio profilo Facebook, gli utenti non potevano smettere di commentare il “gioco” di McDonald’s. 
Era davvero quello che sembrava? 
Erano davvero 
hamburger che simulavano naso, labbra e mento , come se fosse una persona. 
Un’illusione ottica per la gioia degli amanti della pubblicità e del marketing.

E, se McDonald’s è noto per qualcosa, è per il suo marketing e la pubblicità ha funzionato. 
All’inizio di questo mese 
ha lanciato una nuova campagna in Spagna in base alla sua estudi o 
McCafe: conversazioni reali conversazioni VS 2.0,  che è stato completato da un esperimento sociale. 
In questo caso, ha invitato persone reali a riprodurre, faccia a faccia, conversazioni che si erano svolte in precedenza attraverso i canali di cui sopra. 
Il video risultante dall’esperimento è stato amplificato attraverso una campagna pubblicitaria complementare, commissionata dall’agenzia creativa TBWA \ Spagna e dalla società di produzione HARRY. 
Ha avuto una presenza in televisione, al di fuori, digitale (a pagamento e propri media), oltre al sito web “Renderlo reale con McCafé”.